Tutelare in Italia il design dei prodotti

Sito divulgativo sul Design Italiano a cura dello Studio di Consulenza Giambrocono & C. S.p.A.



L'aspetto esteriore di un prodotto, ossia quella caratteristica che ne sintetizza l'essenza, è divenuto il vero target per il successo o il fallimento del prodotto sul mercato: questo, che oggi comunemente si identifica come design, si configura come uno strumento estremamente caratterizzante per l'immagine di un'impresa e per il posizionamento commerciale dei brands.

Non è un mistero che il consumatore, posto dinnanzi a prodotti aventi stesso rendimento tecnico e funzionale, scelga quello il cui aspetto esteriore colpisca maggiormente la sua attenzione.


In questo contesto, merita un discorso privilegiato il design italiano. Il made in Italy spesso è sinonimo di qualità ed eccellenza, una nomea dovuta alla competitività sul mercato internazionale dei prodotti italiani soprattutto in quelli che sono i settori di punta del nostro paese quali il manifatturiero e i beni culturali.

Un tale vantaggio sul mercato rende i nostri prodotti maggiormente soggetti ad una concorrenza sleale, motivo per cui si fa ancora più incalzante la necessità di tutelare i valore della nostra innovazione.


Sebbene in Italia la nascita di una legislazione per i disegni e modelli sia proseguita a rilento rispetto agli altri paesi europei, un po' per la voglia di ritornare alla purezza delle forme antiche dopo le avanguardie del primo '900, un po' per il ritardo generalizzato dell'industrializzazione italiana, a tutt'oggi possiamo guardare alla normativa italiana in materia come ad una normativa del tutto alla pari rispetto alle europee e decisamente conforme, per diritti scaturiti, a quella comunitaria.

In questo panorama, il metodo più efficace di tutela nei confronti della forma esterna dei prodotti resta il design registrato. Questo garantisce a chi lo utilizza un diritto esclusivo, consentendo al titolare di intraprendere azioni legali a propria tutela contro gli imitatori. Problema questo molto sentito dagli imprenditori italiani ed europei nei confronti di quelli principalmente asiatici.

Figura 1. Riproduzione di un attestato di registrazione di un design in Italia

(i dati sono di fantasia, trattasi di una riproduzione didattica)


In conformità con quanto detto finora, visto il grande valore intellettuale ed economico dei prodotti italiani fuori dal nostro paese, il design potrebbe acquisire un'ulteriore forza e competitività se fosse inserito in una più ampia strategia di marketing. La tutela dei prodotti di successo si estenderebbe fuori dai confini nazionali e sarebbe in tal modo possibile elaborare anche un progetto imprenditoriale per portare sul mercato nuovi prodotti e servizi.

Grazie al supporto di professionisti in materia, formulare una strategia che sia in tal senso valida permette di raggiungere alti livelli nel business.

...continua la lettura